PIANURA – San Secondo, la Rocca dei Rossi e la Pieve di San Genesio

Home/Percorsi turistici/Rocche e Castelli/PIANURA – San Secondo, la Rocca dei Rossi e la Pieve di San Genesio

Description

San Secondo Parmense

San Secondo è un centro con origini antichissime, testimoniate dal ritrovamento in età moderna dei tipici insediamenti della civiltà delle terramare. Compare col toponimo di Sancti Secundi in un documento del 984, come uno dei tanti possedimenti del Capitolo della Cattedrale di Parma. Alla Mater Ecclesia parmense rimase fino al 1365, quando il vescovo di Parma, Ugolino Rossi, concesse queste terre al nipote Giacomo, capostipite di una dinastia esistente fino al 1825.
Il tessuto urbano dell’importante centro agricolo è determinato da una lunga strada centrale su cui affacciano i monumenti e i palazzi più importanti, tra cui spicca la quattrocentesca Chiesa dell’Annunciata, decorata da preziosi dipinti di scuola emiliana del XVIII secolo.

Accessibilità:
SP. per San Secondo, direzione Nord-Ovest, 19 Km. da Parma;
Linea Tep extraurbana Parma-San Secondo-Roccabianca-Busseto.

Informazioni Turistiche:
IAT – Informazione e Accoglienza Turistica
Comune di Parma
Piazza Garibaldi, 1 – 43121 Parma
Tel. +39 0521218889
turismo@comune.parma.it
www.turismo.comune.parma.it

VISITA IL SITO IAT PARMA

Rocca dei Rossi

Il castello fu proprietà del potente Casato dei Rossi, nobile famiglia strettamente imparentata con i Medici e i Gonzaga, i cui possedimenti si estendevano dal Po all’Appennino.
Su questi immensi territori sorgono ancor oggi i loro numerosi castelli: San Secondo e Roccabianca in pianura, Torrechiara in collina sono i più noti e meglio conservati.
Probabilmente costruito tra il 1450 e il 1462, già in un documento del 1463 il castello viene descritto come un grande edificio con mura e quattro baluardi. Nel XVI secolo si registra la sua trasformazione da fortilizio a palazzo nobiliare.
All’interno, il piano nobile è perfettamente conservato e presenta più di venti ambienti affrescati che esaltano le gesta della famiglia Rossi. Tra le numerose e sontuose sale spicca quella delle Gesta rossiane, dove è narrata, con grottesche attribuite a Cesare Baglione e allegorie forse del pittore bolognese Prospero Fontana, la storia della famiglia dal 1199 al 1542.
La Sala dei Giganti prende il suo nome dal riquadro centrale che rappresenta la loro caduta; quella della Giustizia, completamente affrescata dal Baglione e quella dell’Asino d’oro, l’originale ed unica rappresentazione a fresco in diciassette riquadri, tratta dall’omonimo romanzo di Apuleio.
La Galleria di Esopo conduce alla Sala del Mugnaio e ancora a quella delle Favole di Esopo con affreschi rappresentanti paesaggi fantastici nei quali sono inseriti gli animali protagonisti dei racconti.
Ogni anno, dal giovedì alla domenica della prima settimana di giugno, la Rocca di San Secondo è la cornice della rievocazione storica del matrimonio tra il feudatario del luogo Pier Maria Rossi il Giovane e Camilla Gonzaga che fu celebrato nella primavera del 1523. In quest’occasione una rappresentazione storica ripercorre le vie del paese.

Accessibilità:
SP. per San Secondo, direzione Nord-Ovest, 19 Km. da Parma;
Linea Tep extraurbana Parma-San Secondo-Roccabianca-Busseto.

ROCCA DEI ROSSI 
Piazza Mazzini, 10 – 43017 San Secondo (PR) – I
Tel. ++39-0521-873214 ++39-0338-2128809
Proprietà Comune di San Secondo

Informazioni Turistiche:
IAT – Informazione e Accoglienza Turistica
Comune di Parma
Piazza Garibaldi, 1 – 43121 Parma
Tel. +39 0521218889
turismo@comune.parma.it
www.turismo.comune.parma.it

VISITA IL SITO IAT PARMA

San Genesio

A Ovest del centro abitato, ad una distanza di 2 km, si trova la Pieve di San Genesio, già documentata nel 1016, ma interamente ricostruita nel XII secolo. La pieve romanica, innalzata in piena campagna, incomincia a perdere di importanza proprio con l’erezione a metà del XV secolo della Chiesa dell’Anunciata nel Borgo. Molto manomessa nel corso dei secoli, nel 1787 venne accorciata di tre campate. Le absidi delle tre navate, sottoposte a recenti restauri, sono le parti meglio conservate del vetusto edificio.

Accessibilità:
SP. per San Secondo, direzione Nord-Ovest, 19 Km. da Parma;
Linea Tep extraurbana Parma-San Secondo-Roccabianca-Busseto.

PIEVE DI SAN GENESIO 
Strada per Busseto- 43017 San Secondo (PR) – I
Segnalata con cartelli turistici. Visibile all’esterno.

Informazioni Turistiche:
IAT – Informazione e Accoglienza Turistica
Comune di Parma
Piazza Garibaldi, 1 – 43121 Parma
Tel. +39 0521218889
turismo@comune.parma.it
www.turismo.comune.parma.it

VISITA IL SITO IAT PARMA

Il Museo d’Arte Olearia

A pochi passi dalla Rocca di San Secondo è stata allestito lo straordinario Museo Agorà Orsi Coppini: un percorso dedicato all’olivo e all’olio tra piante secolari, antichi frantoi e attrezzature di produzione. Le visite sono sempre possibili su prenotazione.

Accessibilità:
SP. per San Secondo, direzione Nord-Ovest, 19 Km. da Parma;
Linea Tep extraurbana Parma-San Secondo-Roccabianca-Busseto.

Informazioni Turistiche:
IAT – Informazione e Accoglienza Turistica
Comune di Parma
Piazza Garibaldi, 1 – 43121 Parma
Tel. +39 0521218889
turismo@comune.parma.it
www.turismo.comune.parma.it

VISITA IL SITO IAT PARMA

I Musei del Cibo di Parma
premiati con il Travel Food Award
dal Gruppo Italiano Stampa Turistica
come miglior destinazione Italia del 2021