PIANURA – Soragna e la Rocca

Home/Percorsi turistici/Rocche e Castelli/PIANURA – Soragna e la Rocca

Description

Il nucleo più antico di Soragna, importante centro agricolo le cui origini sono documentate a partire dal 712 in un diploma di Liutprando, per divenire dal 1198 di proprietà dei Lupi, è caratterizzato da un tessuto urbano composto da edifici uniformi databili al XVII secolo disposti a corona intorno al “Voltone” centrale.
Nei pressi della importante Rocca sorgono anche il palazzo municipale del XVIII secolo, con ampio porticato; la Parrocchiale di San Giacomo, di stile barocco dalla ampia pianta quadrata, costruita intorno alla metà del Settecento; la Chiesa di San Rocco, della seconda metà del Seicento con un ricco altar maggiore di gusto barocco ornato di pregevoli intarsi di marmi pregiati e la Sinagoga Ebraica, inaugurata nel 1855, con l’attiguo, importante Museo Ebraico, che raccoglie, in sette sezioni, documenti e oggetti sulla Comunità Ebraica del Parmense dal 1555 alla seconda guerra mondiale.

Rocca di Soragna

La Rocca di Soragna, poco discosta dalla strada principale del nucleo abitato, è a pianta quadrata con quattro torri ai lati e una al centro della facciata, ed è circondata da un ampio fossato sui lati Sud ed Est.
Venne costruita intorno al 1385 dai marchesi Bonifacio ed Antonio Lupi su licenza del duca Gian Galeazzo Visconti, appartiene tuttora alla nobile famiglia dei suoi fondatori, che nell’anno 1347 ebbero da Carlo IV l’investitura feudale sul territorio, che governarono fino alle soppressioni napoleoniche.
Trasformata in sontuosa dimora principesca alla fine del Seicento, viene ulteriormente modificata nel XVII e XVIII secolo dai principi Meli Lupi ai quali appartiene ancora e che ne consentono la visita al pubblico.
Un ponte in muratura del XVII secolo – che ha sostituito quello levatoio – introduce nel cortile porticato della Rocca, arricchito da statue a soggetto mitologico e allegorico.
Al piano terreno si apre il Salone degli stucchi con affreschi di Ferdinando e Francesco Galli Bibiena, realizzati nel 1696; la sontuosa Galleria dei poeti, edificata nel 1792, è ornata dai busti di grandi poeti e da affreschi che rappresentano le loro opere.

Al piano superiore si snodano tre Gallerie decorate dai Bibiena con affreschi che illustrano le imprese della famiglia Meli Lupi, dalle quali si accede all’appartamento nobile costituito da una Sala del trono, un Salottino dorato adiacente all’Alcova, arredati con gli originari mobili del Seicento e Settecento.
Come ogni castello che si rispetti, anche quello di Soragna ha il suo fantasma. E’ “Donna Cenerina”, così chiamata per il colore biondo cenere dei capelli che ornano lo spirito di Cassandra Marinoni, uccisa nel 1573 dal cognato Giulio Anguissola per motivi di interesse. E la leggenda narra che il fantasma faccia la sua apparizione ogni qual volta muoia un membro della famiglia Meli Lupi.

Soragna
Accessibilità: SS. 9 Emilia, direzione Ovest; a Ponte Taro, strada per Fontanellato, direzione Nord, quindi per Soragna, 28 Km. da Parma. Linea Tep extraurbana Parma-Fontanellato-Soragna-Busseto.

Informazioni Turistiche:
IAT – Informazione e Accoglienza Turistica
Comune di Parma
Piazza Garibaldi, 1 – 43121 Parma
Tel. +39 0521218889
turismo@comune.parma.it
www.turismo.comune.parma.it

VISITA IL SITO IAT PARMA

ROCCA MELI LUPI
Piazza Meli Lupi,5 – 43019 Soragna (PR) – I
Tel. 039-0524-597964
Proprietà privata
Accessibilità: a piei. Al centro dell’abitato.
Parcheggio pubblico nei pressi.

ORATORIO DI SANT’ANTONIO 
Piazza Garibaldi – 43019 Soragna (PR) – I
Accessibilità: a piedi. Al centro dell’abitato.
Parcheggio pubblico nei pressi.

PARROCCHIALE DI SAN GIACOMO
Via Cavour,53 – 43019 Soragna (PR) – I
Accessibilità: a piedi. Al centro dell’abitato.
Parcheggio pubblico nei pressi.

SINAGOGA E MUSEO EBRAICO “FAUSTO LEVI”
Via Cavour, 43 – 43019 Soragna (PR) – I
Tel. e Fax ++39-0524-599399
Accessibilità: a piedi. Al centro dell’abitato.
Parcheggio pubblico nei pressi.

CHIESA DI SAN ROCCO
Viale Verdi,36 – 43019 Soragna (PR) – I
Chiusa per restauri
Accessibilità: a piedi. Al limitare dell’abitato.
Parcheggio pubblico nei pressi.

I Musei del Cibo di Parma
premiati con il Travel Food Award
dal Gruppo Italiano Stampa Turistica
come miglior destinazione Italia del 2021